La felicità e la filosofia nel Mediterraneo

L'evento si tiene dal 6 al 9 novembre in Salento, Puglia. Saranno quattro giorni dedicati a un'esperienza didattica e formativa con passeggiate filosofico-teatrali, dialoghi, laboratori di filosofia pratica e altro ancora.


La Felicità è il fine ultimo di ogni uomo: colui che la realizza sente il bisogno di condividerla con gli altri, esortandoli a realizzare a loro volta il proprio ben-essere. Solo se ciascuno esercita il filosofare insieme all’altro, comprendendo l’altro, può essere pienamente sé stesso.

Il Festival della Filosofia in Salento, dedicato al tema della felicità, per gli antichi eu-daimonia, offre ai partecipanti la possibilità di intraprendere un percorso alla scoperta di quella gioia di sé che ci rende unici. Attraverso la pratica filosofica, riconosciamo  la nostra libertà ed il nostro diritto ad essere felici.

Perché partecipare all'evento

Il Festival della Filosofia è un evento didattico e culturale, dedicato agli studenti liceali tra i 16 e i 19 anni.  Pensato per rispondere al bisogno di filosofia come pratica condivisa, offre un valido un sostegno all’ insegnamento scolastico tradizionale portando la filosofia nei luoghi in cui è nata. Il tema filosofica viene declinato in una serie di attività pratiche e formative, grazie alle quali gli studenti realizzano un percorso di crescita e di appropriazione di sé.

Crescita personale

Attivare processi di ben-essere, che aiutano a star bene con sé e con gli altri, rispondendo ai bisogni di crescita della persona quali equilibrio, autonomia, autostima, responsabilità, identità, empatia.

Oltre la scuola

Sviluppare il “pensiero critico” fuori dalle mura accademiche e dalle aule scolastiche per riportare la Filosofia nell’agorà, luogo di ascolto e dialogo, di scambio di idee e di condivisione di intenti

Patrimonio culturale

Puntiamo a promuovere nei ragazzi la conoscenza del patrimonio culturale e archeologico, andiamo alla scoperta del “genius loci” sensibilizzare alla bellezza, al sentire e alla creatività.

I nostri strumenti didattici

Dialogo filosofico

Ogni anno il Festival della Filosofia ospita un filosofo di rilievo internazionale che dialoga con i ragazzi sul tema dell’evento.  La dimensione maieutica e dialogica realizza un’esperienza didattica innovativa, dove il filosofo veicola il contenuto filosofico attraverso le categorie intellettuali dei ragazzi.

Nella scorsa edizione abbiamo ospitato Riccardo Dal Ferro, giovane filosofo e divulgatore sul web, a tutti gli effetti il primo youtuber esistente sul tema della filosofia.

Riccardo ha presentato un Dialogo Filosofico dal titolo “Le vie della Felicità sono Infinite”: in esso ha indicato al giovane pubblico una via possibile per essere felici a partire dalla consapevolezza della propria inalienabile libertà di individui. Nell’ambito del filone contemporaneo della pop-sofia, ha incluso nella sua dissertazione elementi provenienti da cinema, serie tv, videogiochi, web: un mondo che i nostri studenti abitano in modo attivo e consapevole, che conoscono, che rappresenta per loro un rifugio e una zona di comfort. Utilizzare questi strumenti per veicolare contenuti filosofici è la sfida che Dal Ferro ha raccolto con entusiasmo riuscendo a coinvolgere e ad entusiasmare studenti e docenti.

festival salento filosofia
dalferro filosofia

Passeggiata filosofico-teatrale

Incontrare “a tu per tu” filosofi e scrittori, ascoltarne le parole e interagire con loro, il tutto all’interno della suggestiva cornice dei luoghi storici. La passeggiata filosofico-teatrale coniuga la visita guidata all’ascolto attivo della parola filosofia e letteraria, grazie all’interpretazione teatralizzata del testo ad opera di attori specializzati in didattica teatrale per ragazzi.

La passeggiata dell’edizione 2018 si è svolta nel centro storico di Gallipoli. Qui abbiamo incontrato il filosofo Epicuro, il poeta Pablo Neruda che davanti al mare ci ha donato l’intensità della sua “Ode al Giorno Felice”; l’intensa e drammatica Maria Maddalena protagonista del racconto di Martha Nusshbaum, il grande Eduardo de Filippo che ci ha consegnato un’idea dolceamara di felicità.

Foto dell'edizione precedente

Programma dell'evento 2019

l progetto educativo FFMG si compone di attività specifiche dedicate alla formazione filosofica, allo sviluppo della consapevolezza e alla formulazione di linguaggi e codici artistici. L’aspetto fortemente innovativo che caratterizza il percorso è la metodologia della ricerca-azione che si esplicita in alcune attività caratteristiche dell’evento.

  • Passeggiata filosofico-teatrale all’interno di aree di particolare interesse.
  • Dialoghi filosofici con professori e filosofi del panorama culturale italiano.
  • Laboratori di filosofia pratica (teatro, suono, movimento espressivo, etc.).

Il Festival offre agli studenti e ai loro docenti accompagnatori un’ esperienza culturale ed emozionale di forte impatto che ha diverse finalità.

1° giorno

  • Accoglienza nell’area.
  • Presentazione delle attività.
  • Spettacolo di apertura festival
  • Sistemazione presso le strutture.
  • Cena e spazio concorsi.

2° giorno

  • Passeggiata Filosofico Teatrale.
  • Agorà tra docenti.
  • Laboratori di filosofia pratica.
  • Cena presso la struttura.
  • Concorso: Anima la filosofia.

3° giorno

  • Dialogo filosofico.
  • Agorà tra docenti
  • Laboratori di Filosofia Pratica
  • Cena presso la struttura.
  • Filosofia in Festa

4° giorno

  • Laboratori Filosofici
  • Un_Anime: azione corale dei Laboratori
  • Spettacolo Finale
  • Consegna degli Attestati
  • Saluti e Chiusura Festival

Contattaci per iscriverti all'evento